/ AUTO-RITRATTO / fotografia contemporanea /

definizione o delimitazione di assenza e presenza, di "IO e "SOGGETTO"

L'autoscatto nella fotografia contemporanea a cura di Alberto Desirò in collaborazione con ONART Gallery

9-16 novembre 2019 - ONART GALLERY - Via della Pergola, 61r - Firenze


AUTO-RITRATTO

a cura di Alberto Desirò, con la gentile collaborazione di Vittorio D'Onofri (Fotoax)

ONART Gallery, Via della Pergola, 61,r a Firenze

onartgallery.it

 

AUTO-RITRATTO, una mostra collettiva dedicata all'auto scatto nella fotografia contemporanea, una ricerca sulle molteplici identità femminili e maschili. Uomini e donne che riflettono introspettivamente usando lo strumento fotografico come mezzo artistico con le proprie modalità espressive.

 

L'auto ritratto non è solamente la raffigurazione dell’aspetto fisico, la descrizione di una persona, è soprattutto una rappresentazione psicologica o morale e probabilmente entrambi i fattori insieme di noi stessi. Ed è quasi sempre un lavoro 'intimo' atto non solo ad una rappresentazione di noi stessi, bensì inteso come processo teraupetico.

 

Il racconto dell’intimità è la chiave dominante della mostra. In forma di documentazione fotografica, anche in modo involontario, ma in modo semplice e necessario l'autoritratto diventa importante momento di espressione del percorso artistico e della vita degli autori.

Tutti gli artisti presenti in mostra, hanno usato un linguaggio contemporaneo, che si muove sul confine tra arte e psicologia.

La Call “AUTO-RITRATTO” aveva come scopo di scoprire fotografi appartenenti a diversi ambienti e livelli di esperienza.

AD Gallery contemporary photography auto-ritratto


Gli artisti in mostra:


Cliccate sui nomi degli autori per scoprire i loro lavori artistici.


Alcuni momenti della mostra auto-ritratto:


Programma dell’evento:

SABATO 9 novembre dalle ore 18,00 alle ore 21,00

Ore 18,00: inaugurazione e aperitivo

Ore 19,00: performance live di Pezzi di Meccanica Rara con musica di Jacopo Castellani e testi originali di Luca Saracino: “Solo saluti dal fronte”

Nei giorni 10-12-13-14 e 15 novembre, la mostra sara aperta nei seguenti orari:

15,00 > 19,30

SABATO 16 novembre dalle ore 11,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 21,00

Finissage ore 18,00, aperitivo di saluto con gli artisti in mostra


OSPITI dell’evento AUTO-RITRATTO: PEZZI DI MECCANICA RARA

Il progetto “Pezzi di Meccanica Rara” nasce nel 2018 dall'incontro della musica di Iacopo Castellani coi testi di Luca Saracino. Parole e musica pur mantenendo le proprie traiettorie specifiche ed esulando dalla forma canzone tradizionale si uniscono nell'urgenza di raccontare storie. 

Luca Saracino – voce, diamonica, testi

Iacopo Castellani – chitarra, daxophone, elettronica

Performance: Solo saluti dal fronte - sabato 9 novembre 2019 - ore 19 e 20


"IN&OUT" dialogo informale con gli artisti

L’intenzione di questo progetto di Fotografia Contemporanea è creare l’incontro, durante la serata inaugurale della mostra, fra gli artisti e il pubblico per dare loro la possibilità di parlare dei loro progetti fotografici.

Non si intende una spiegazione tecnica o schematica delle loro fotografie e del progetto artistico, bensì un momento di rallentamento del tempo, di degustazione. Alla due dimensioni dell’immagine, in questo modo, si aggiunge una terza fatta di parole e emozioni.

La loro esposizione diventa in questo modo un elemento di ulteriore valutazione dell’opera e un diretto coinvolgimento del visitatore in Galleria.


Filosofia e ritratto hanno molto in comune (CALL)

Ci sono molte coincidenze tematiche tra la filosofia e il ritratto, e vi è quella parte della filosofia, l'estetica, che spesso si è interrogata su ciò che significa il ritratto nelle discipline extra-filosofiche, dalla pittura e in questo caso alla fotografia. L'interesse per il ritratto di sé nasce, quindi, da una curiosità intensa e profonda in assoluta continuità con il movente primo dell'interrogazione filosofica, ossia la domanda sulla natura umana.

L'estetica, che in qualche modo domina il mondo, tenta di interpretare ogni modalità possibile di produzione di senso, sperimentandone le potenzialità innovative di significazione legate strettamente alla materialità del supporto fotografico come strumento comunicativo.

A parte le considerazioni teoriche di sapere cos'è un autoritratto, e se un autoritratto sia possibile e se, nell'esperienza dell'autoritratto, l'artista non si accechi, data l'incapacità in cui si trova a sorprendere il proprio sguardo, è dunque possibile ritrarre se stessi?

E soprattutto esiste il fatto strutturale che un autoritratto non si identifichi mediante una semplice lettura interna dell'opera, e non è sufficiente osservare un autoritratto per sapere che si tratta di una autoritratto. Bensì è necessaria un'indicazione letteraria esterna all'immagine per permetterci di identificarlo come tale.


Per informazioni: adgallery.italy@gmail.com


Scrivici per informazioni

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti



Informazioni EVENTO Auto-Ritratto

AD GALLERY / AUTO-RITRATTO

Via della Pergola, 61r

Firenze


Cartolina invito